Practices

Relazione della CE: Il macro-livello settoriale e gli impatti delle politiche di efficienza energetica

Share this Post:
EC report: The macro-level and sectoral impacts of energy efficiency policies

Shutterstock / kzww

Questo documento presenta la relazione finale per lo studio per una completa valutazione della macro-livello settoriale e gli impatti delle politiche di efficienza energetica. Il report è un primo tentativo di applicare questo quadro di effettuare una completa valutazione quantitativa di tali molteplici vantaggi e i loro svantaggi. Essa mostra che il miglioramento dell'efficienza energetica in Europa, al di là di un 27% target per il 2030 potrebbe portato ad un sostanziale sociale, economica e ambientale.

 

Parti di questo rapporto di costruire il lavoro svolto per un precedente studio per la Commissione Europea, Direzione Generale per l'Energia (“La macroeconomiche e di altri benefici di efficienza energetica”), che si è concentrata sulla situazione economica, l'impatto sociale e ambientale di miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici.

 

L'AIE autorevole report "Cattura i molteplici vantaggi di efficienza energetica" (IEA, 2014) mostra che i benefici potenziali derivanti dal miglioramento dell'efficienza energetica non solo socio-economico, ma potrebbe contribuire a risolvere una serie di politiche, sociali, economiche e ambientali. In questo studio, abbiamo diviso questi benefici in sei aree di impatto:

 

  • economia e mercato del lavoro;
  • salute;
  • l'ambiente;
  • l'impatto sociale;
  • bilanci pubblici; e
  • la competitività industriale.

È importante notare che, sebbene la presente relazione è strutturata intorno a queste sei categorie di impatto, c'è una notevole cross-over e l'interazione tra molti di loro.

 

L'analisi del rapporto stima che le conseguenze positive e negative di miglioramenti in termini di efficienza energetica, che potrebbe avvenire attraverso una riduzione dei consumi di energia primaria, rispetto al 2007 simulazione di base, di 27%, 30%, 33%, 35% e il 40% entro il 2030. I criteri specifici scenari sono descritti nella Parte II, e l'approccio che è stato utilizzato per valutare ciascuna delle sei aree di impatto è descritto nella Parte III. Parte IV presenta i risultati in dettaglio l'analisi e la chiave politica di messaggi sono definiti nella Parte V.

 

I risultati del report contorno molti benefici potenziali di miglioramento dell'efficienza energetica in Europa nel periodo fino al 2030. Ci sono il potenziale economico, sociale e ambientale, che aumentano in linea con il grado di risparmio energetico che si ottiene. Gli obiettivi di efficienza energetica in tutta Europa hanno ora stato impostato ed è a politici, per garantire che questi obiettivi sono soddisfatte in un modo che permette alla società di realizzare questi benefici.

 

 

Per scaricare il rapporto, si prega di visitare la pagina web della Commissione Europea al link qui sotto.