News & Events

The Commission is in the process of updating some of the content on this website in light of the withdrawal of the United Kingdom from the European Union. If the site contains content that does not yet reflect the withdrawal of the United Kingdom, it is unintentional and will be addressed.

FOTOVOLTAICO 4.0: EURAC RESEARCH STUDIA UNA PIATTAFORMA DIGITALE PER OTTIMIZZARE LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI

Share this Post:

Monitoring Instruments PV test field ADB Bolzano

Ogni impianto fotovoltaico è composto da numerosi componenti – moduli fotovoltaici, i diversi cavi, l’inverter ovvero il cuore dell’impianto stesso - tenerli monitorati e rendere questi dati facilmente accessibili permetterebbe di ottimizzare la gestione e la manutenzione degli impianti, che si tratti di impianti residenziali o di grandi impianti.

 

È proprio in questo settore che stanno lavorando gli esperti di rinnovabili di Eurac Research insieme a un team di aziende italiane. L’obiettivo è quello di studiare come le logiche dell’industria 4.0 – ovvero l’utilizzo di nuove tecnologie informatiche per ottimizzare la produzione – potrebbero aiutare a gestire in maniera molto più efficiente gli impianti fotovoltaici.

 

“Immaginate un manutentore che controlla un impianto fotovoltaico e inserisce tutte le informazioni rilevate in una piattaforma informatica tramite un tablet,” racconta David Moser, esperto di sistemi fotovoltaici di Eurac Research e coordinatore del progetto “questi preziosi dati possono essere messi a sistema insieme ad altre informazioni: quando sono stati acquistati i componenti, le loro performance ed eventuali problemi pregressi”. Grazie a questi strumenti informatici, chi gestisce impianti fotovoltaici potrebbe avere sott’occhio in un unico sistema lo stato di salute dei propri impianti, monitorarli e rilevare eventuali problemi. Il sistema inoltre, analizzando i dati raccolti, potrebbe fornire utili consigli su come gestire al meglio l’impianto e migliorarne le performance.

 

La piattaforma informatica sarà sviluppata da Saidea, azienda fornitrice di servizi ICT con base a Trento, in collaborazione con i ricercatori dell’Istituto per le energie rinnovabili di Eurac Research. Coinvolte nelle attività sono anche Huawei e un insieme di aziende che offrono servizi di manutenzione di impianti fotovoltaici: OET, Elpo, PVEnergy, BayWa r.e. Italia. Queste aziende potranno testare il prodotto in anteprima ed esprimere feedback e consigli in modo da perfezionare il prodotto finale. 

 

Tra le aziende che potranno testare la piattaforma in anteprima c’è anche VIRIDIS Energia – impresa italiana che gestisce 27 impianti di medie e grandi dimensioni per una potenza installata di circa 30 MWp – con cui Eurac Research ha firmato un accordo di collaborazione.

 

Il progetto PV 4.0 è finanziato dal Programma FESR della Provincia autonoma di Bolzano-Alto Adige.